Project Soli: una vera rivoluzione da film di fantascienza

Project Soli è una tecnologia molto particolare, basata sul controllo di dispositivi mediante movimenti eseguiti a distanza, che renderà obsoleto il touch screen.

“Il laboratorio Atap di Google – leggiamo dal sito BlogInnovazione sta ospitando questo nuovo progetto dedicato esplicitamente alla creazione di device mobili come gli smartwatch, ma meglio di uno smartwatch, che favoriscano il reale utilizzo da parte dei consumatori.”

Questa tecnologia non ci è nuova: è stata già impiegata una tecnologia simile nel Kinect, ma è di tipo ottico piuttosto che simile ad un radar come questa tecnologia davvero innovativa.

Grazie a questa possiamo per esempio regolare il volume della musica letteralmente girando una manopola invisibile oppure possiamo schiacciare pulsanti che in realtà non esistono.

Il movimento verrà interpretato da un chip davvero minuscolo che contiene due antenne estremamente sensibili che captano fino alla più piccola vibrazione in aria, registrando fino a 10000 fps.

Questo chip unito agli algoritmi di Google, non solo riconosceranno i movimenti delle nostre dita, ma sapranno riconoscere l’identità della persona che li esegue.

Questo aprirà la strada a un’infinità di gesti nuovi e soprattutto in tre dimensioni.

Al momento non ci sono informazioni circa i tempi del suo utilizzo, sappiamo soltanto che Google sta lavorando per rilasciare le API agli sviluppatori entro l’anno.

“Nel quotidiano usiamo in continuazione le mani per comunicare e dovremmo essere in grado di usarle anche per interagire con la tecnologia. […] Abbiamo molte idee di cosa ci si possa fare, ma ci serve un prodotto per provarle”

─  Ivan Poupyrev, fondatore di Project Soli

Fonti:

https://www.blogdinnovazione.it/project-soli-un-radar-in-miniatura-presentato-al-google-io-8406.html

http://www.artwort.com/2015/06/10/tecnologia/project-soli-il-radar-di-google-per-interagire-con-gli-oggetti/

 

Di seguito il video della presentazione: