M’illumino di meno – Giornata del Risparmio Energetico

zattutti

Quanto è suggestiva la visione della terra illuminata dallo spazio…  ma questa spettacolarità ha il suo costo, e che costo!

Da dodici anni a questa parte è in corso un’iniziativa chiamata “M’illumino di meno”,volta a sensibilizzare il mondo sul problema dello spreco energetico. Tutto è partito da una trasmissione radiofonica di Radio2 “Caterpillar”,i cui conduttori hanno lanciato questo appello seguito poi da migliaia di persone in tutto il mondo.

Quest’anno l’iniziativa, che si svolge il 19 febbraio, porterà un beneficio sicuramente sensibile ma molto importante per il suo valore simbolico.

Il MIUR ha diramato una direttiva per sensibilizzare anche le scuole italiane ad un uso consapevole e corretto dell’energia, proclamando cinque minuti di “buio” nelle classi e nei laboratori.

L’educazione al risparmio energetico deve essere uno sforzo costante per migliorare la qualità della vita umana e anche la condizione del pianeta, perciò è stato redatto un decalogo delle “regole d’oro” da seguire:

  1. Spegnere le luci quando non servono;
  2. Spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici;
  3. Sbrinare frequentemente il frigorifero e tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria;
  4. Mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola;
  5. Se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre;
  6. Ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria;
  7. Utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne;
  8. Non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni;
  9. Inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni;
  10. Utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.

 

 

 

 

 

Da: MIUR; http://www.istruzione.it/prot833_16.html